Cod.Fisc.: 97238130823 | P.IVA – 06191360822 | Tel./Fax – 091217026 | Cell. +393209738593

La nostra proposta progettuale nasce con l’intento di promuovere la salute attraverso la prevenzione delle dipendenze patologiche, coinvolgendo tutti gli attori dei sistemi socio-sanitari territoriali.
Le attività saranno destinate a tutti i cittadini residenti nei sette Comuni del DSS-40 (Comune di Corleone Capofila) che necessitano di un servizio che possa rispondere alle loro richieste di intervento personali e socio-sanitarie nell’ambito del contrasto alle dipendenze. Il progetto predisporrà una rete attiva per il supporto ai familiari e l’orientamento ai servizi sociali e sanitari, con il supporto dell’ASP 6 e delle Istituzioni del Distretto Socio Sanitario 40.

La ricerca di sostanze e comportamenti che permettano di evadere dalla solitudine e dalla realtà quotidiana, dando l’illusione di migliorare le proprie prestazioni nasconde, da sempre, il desiderio dell’uomo di superare i propri limiti e l’angoscia connessa alle fasi della vita in cui siamo tendenzialmente più fragili. Tale ricerca, ad esempio, risulta particolarmente problematica in adolescenza, che rappresenta un periodo fertile per l’insorgenza di diverse forme di disagio. Negli ultimi anni, oltre a quelle già note, si sono diffuse nuove forme di dipendenza senza l’utilizzo sostanze psicotrope, come ad esempio il Disturbo da Gioco d’Azzardo patologico.
In tal senso, è importante, dunque, che il contesto sociale si attivi affinché si possano proporre delle attività che promuovano benessere tramite la prevenzione delle dipendenze, coinvolgendo più attori sociali: i Comuni, i servizi sanitari, le scuole, le famiglie e gli Enti benefici. Al centro delle attività vi sarà la Persona come portatrice di risorse oltre che di bisogni. Affinché le famiglie e gli adulti di riferimento possano fornire un reale sostegno ai ragazzi è necessario che anche loro siano informate e formate sui rischi.

Saranno istituiti gruppi di lavoro tematici, all’interno di una più ampia rete territoriale di mediazione comunitaria, al fine di monitorare continuamente i bisogni e le richieste d’aiuto, e orientare e facilitare l’accesso ai servizi di prevenzione, di assistenza e di cura. Sportelli d’ascolto dove un’equipe di esperti: Consulenti, Orientatori familiari e Mediatori socio-culturali, attiverà spazi dedicati ai soggetti affetti da dipendenza e/o appartenenti a famiglie con componenti nelle medesime condizioni.

Gruppi di discussione e sensibilizzazione nei quali l’equipe di operatori organizzerà momenti di incontro rivolti alla cittadinanza.
Lo scopo dell’Associazione Ideazione Onlus è, dunque, di offrire dei servizi in grado di contrastare il disagio causato dalla dipendenza, in tutte le sue forme, valorizzando il ruolo centrale della dimensione gruppale e comunitaria, volgendo uno sguardo attivo sul territorio e monitorando in tempo reale le richieste d’aiuto e i bisogni della comunità, NON ABBANDONANDO NESSUNO. Tramite la consulenza psicologica degli sportelli d’ascolto verranno sostenuti i cittadini in un percorso di acquisizione di consapevolezza.
Tale servizio, infatti, può divenire il luogo fisico e mentale in cui individuare in modo più chiaro il proprio malessere e riscoprire le proprie risorse, attraverso:

  • Colloqui di supporto e sostegno psicologico, nei
    quali verrà approfondito il vissuto dell’utente,
    instaurando una collaborazione strutturata;
  • Colloqui informativi volti a sensibilizzare gli utenti sul
    tema delle dipendenze;
  • Sostegno e aiuto agli adolescenti vittime dirette e/o
    indirette di dipendenza.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.